Translate

lunedì 6 febbraio 2017

Trump: ricercatori pronti a boicottare i convegni in Usa


Trump: ricercatori pronti a boicottare i convegni in Usa

ZCZC1900/SXB
XSP74546_SXB_QBXB
R EST S0B QBXB
Trump: ricercatori pronti a boicottare i convegni in Usa
Migliaia di firme per nuova petizione contro bando immigrazione
(ANSA) - MILANO, 6 FEB - Migliaia di ricercatori da tutto il
mondo sono pronti a boicottare i prossimi convegni scientifici
negli Stati Uniti come segno di protesta contro il bando
anti-immigrazione voluto dal presidente Donald Trump: questa
forma di lotta, proposta da un comitato organizzativo
dell'Unione Astronomica Internazionale (Iau), e' stata rilanciata
da una petizione online che in poche ore ha raccolto piu' di
6.000 adesioni (una quarantina quelle dall'Italia), ma ha anche
sollevato qualche perplessita' in una parte della stessa comunita'
scientifica, che si domanda se in questo modo non si finisca poi
per penalizzare anche i ricercatori statunitensi.
Nonostante qualche dubbio sulle modalita' della protesta, il
mondo accademico e scientifico si mostra compatto
nell'osteggiare l'ordine esecutivo di Trump, che nella petizione
online viene accusato di "istituzionalizzare il razzismo e
incoraggiare un clima in cui le persone etichettate come
musulmane siano esposte ad una escalation di disprezzo e
violenza".
Anche la stessa Unione Astronomica Internazionale nei giorni
scorsi aveva espresso preoccupazione per "l'impatto che questo
ordine esecutivo e le reazioni degli altri Paesi potranno avere
sulle collaborazioni internazionali in astronomia e sulla
mobilita' degli scienziati". Questa presa di posizione, pero', non
e' sembrata abbastanza forte ai sette membri del comitato
organizzativo della Commissione per le stelle massive G2 della
Iau, "che in un minuto hanno concordato di optare per il
boicottaggio", come racconta il vicepresidente del comitato
Jorick Vink, che aggiunge su Facebook: "Chiediamo a tutti di
sostenere il principio" dell'universalita' della scienza e "di
considerare azioni appropriate".
L'appello e' stato subito accolto dagli astronomi riuniti
nell'iniziativa 'Science Undivided', che in una seconda
petizione online chiedono a Trump di cancellare il provvedimento
e affermano: "Come scienziati ci rifiutiamo di essere
divisi".(ANSA).
Y25
06-FEB-17 12:13 NNNN