Translate

giovedì 18 maggio 2017

Trump: ex capo Mossad, rabbia tra 007 Israele per segreti a russi =


Trump: ex capo Mossad, rabbia tra 007 Israele per segreti a russi =
(AGI) - Roma, 18 mag. - "Molti sono arrabbiati" nel Mossad per
la decisione del presidente Usa Donald Trump di passare ai
russi informazioni sui piani di Isis di celare esplosivo nei
laptop e tablet per far saltare in aria aerei di linea. A
parlare e' Danny Yatom, capo del Mossad (lo spionaggio
israeliano) fino al 1998 in un'intervista al Corriere della
Sera sulle ripercussioni dell'incontro il 10 maggio alla Casa
Bianca tra Trump ed il ministro degli Esteri russo Serghei
Lavorv, in cui il primo ha rivendicato di aver passato le
informazioni - che secondo il New York Times sono venute da
Israele - a Mosca.
"Di sicuro i dirigenti operativi (del Mossad) stanno
rivedendo alcun procedure. Frustrazione e disappunto sono
diffuse", spiega Yatom senza confermare esplicitamente che la
dritta agli Usa, che sulla base dell'informazione hanno imposto
il divieto di imbarcare pc sugli aerei di 10 compagnie da 8
Paesi alla volta dell'America, sia venuta da Tel Aviv.
Per Yatom Trump ha messo in pericolo la fonte dei piani di
Isis: "Adesso (i capi dell'organizzazione) staranno indagando
per individuare la talpa...le rivelazioni hanno messo in
pericolo una fonte che immagino abbia richiesto anni per essere
coltivata". Non solo. E' stata una scelta "molto pericolosa"
spartire informazioni classificati con i russi perche' le
strategie e gli obiettivi di Mosca nella regione non coincidono
con quelli di Usa e Israele: "Se e' andata come hanno descritto
i giornali e' grave" ha osservato Yatom escludendo pero'
ripercussioni nei rapporti a livello di intelligence tra
Israele e Stati Uniti. "Gli agenti e gli analisti continueranno
a parlarsi e a condividere le informazioni. E' nell'interesse
di tutti e due i Paesi". (AGI)
Red/Gis
180845 MAG 17
NNNN