Translate

giovedì 18 maggio 2017

Trump: Nyt, Flynn avverti' che era indagato prima di insediamento =


Trump: Nyt, Flynn avverti' che era indagato prima di insediamento =

(AGI) - Washington, 18 mag. - Il team di transizione del presidente
Donald Trump sapeva che Michael Flynn, l'ex consigliere per la
sicurezza nazionale costretto alle dimissioni perche' travolto da
Russiagate, era sotto inchiesta prima dell'inaugurazione dello scorso
20 gennaio. Lo sostiene il New York Times, spiegando che Flynn, lo
scorso 4 gennaio, ha personalmente comunicato alla squadra di Trump,
guidata dal vice presidente Mike Pence, di essere indagato per aver
ricevuto compensi come lobbista per conto della Turchia durante le
presidenziali americane. Non si era registrato come agente straniero
come previsto dalla legge per gli americani che rappresentano governi
di altri Paesi. Lo ha fatto in modo "retroattivo" solo lo scorso
marzo. Eppure e' stato confermato come consigliere per la sicurezza
nazionale. Un ruolo che gli ha garantito accesso a tutti i segreti
delle agenzie di intelligence americane. Il primo ed essere informato
da Flynn e' stato l'avvocato Donald McGahn, attuale consigliere della
Casa Bianca. (AGI)
Ril (Segue)
180701 MAG 17
NNNN
Trump: Nyt, Flynn avverti' che era indagato prima di insediamento (2) =
(AGI) - Washington, 18 mag. - Flynn e' stato costretto alle
dimissioni dopo appena 24 giorni in carica per aver negato, mentendo,
di aver discusso di sanzione contro la Russia con l'ambasciatore di
Mosca a Washington, Serghei Kislyak. E' uno degli uomini al centro
del Russiagate. Pochi giorno dopo l'inaugurazione, l'ex ministra ad
interim della Giustizia, Sally Yates, aveva avvertito Trump sul fatto
che Flynn era "vulnerabile" rispetto a potenziali ricatti da parte
dei russi ma senza sortire alcun effetto. E' stata improvvisamente
licenziata da Trump per essersi opposta al bando anti immigrazione da
Paesi a maggioranza islamica. Sempre secondo rivelazioni del New York
Times, il 14 febbraio scorso, Trump avrebbe chiesto all'ex direttore
dell'Fbi, James Comey, di "lasciar correre" su Flynn, sul quale il
Bureau stava indagando. Poi lo scorso 9 maggio lo ha licenziato. L'ex
vice di Comey,l' attuale direttore ad interim dell'Fbi, Andrew
McCabe, ha ufficialmente confermato durante un'audizione in Congresso
l'indagine in corso sulle possibili collusioni tra lo staff di Trump
e il Cremlino durante le presidenziali. (AGI)
Secondo quanto riporta McClatchyDC, una delle prime decisioni di
Flynn come consigliere per la sicurezza nazionale, 10 giorni prima
dell'inaugurazione dell'insediamento di Trump alla Casa Bianca, fu
quella di ritardare un'operazione del Pentagono per riconquistare
Raqqa, capitale dello Stato Islamico in Siria, per venire incontro ai
desideri della Turchia.(AGI)
Ril
180701 MAG 17
NNNN