Translate

giovedì 11 maggio 2017

ANSA-BOX/ Rosenstein minaccia addio, Trump ritratta su Comey


ANSA-BOX/ Rosenstein minaccia addio, Trump ritratta su Comey


ZCZC0159/SXB
ONY73304_SXB_QBXB
R EST S0B QBXB
>ANSA-BOX/ Rosenstein minaccia addio, Trump ritratta su Comey
Vice ministro Giustizia ha rischiato di essere capro espiatorio
(ANSA) - NEW YORK, 11 MAG - Donald Trump si assume la
responsabilita' del licenziamento di James Comey dalla guida
dell'Fbi, contraddicendo la Casa Bianca ma sollevando dalle
critiche Rod Rosenstein, il vice ministro della giustizia
inizialmente usato come 'capro espiatorio' per il licenziamento
e che aveva per questo minacciato le dimissioni.
"Ho deciso io, a prescindere dalle raccomandazioni del vice
ministro" afferma Trump nella sua prima intervista dopo lo
scoppio del caso Comey. L'ex capo dell'Fbi viene descritto come
una persone affamata di "attenzione", con la quale Trump si e'
intrattenuto anche una volta a cena. "Mi ha detto in tre
occasioni che non ero sotto indagine", precisa il presidente.
La ricostruzione di Trump contraddice la versione offerta
dalla sua stessa Casa Bianca, che ha scaricato su Rosenstein la
responsabilita' del licenziamento di Comey, puntando il dito
contro le sue raccomandazioni. Una spiegazione alla quale il
vice ministro si e' ribellato, rifiutando di essere usato come
'capro espiatorio' e minacciando le dimissioni. Le accuse della
Casa Bianca hanno messo Rosenstein al centro di una battaglia,
con attacchi da tutte le parti. Eppure il vice ministro e' un
uomo bipartisan per eccellenza.
Nominato procuratore del Maryland nel 2005 da George W. Bush e
confermato da Barack Obama, Rod Rosenstein, il vice ministro
della giustizia americano, e' un uomo bipartisan: a dispetto di
tutte le nomine decise da Donald Trump, la sua e' stata approvata
in Congresso senza problemi e con l'ampio appoggio dei
democratici. E' passato con 94 voti a favore e 6 contrari.
Nella sua lunga carriera legale Rosenstein si e' occupato di
casi importanti non solo del Russiagate, del quale ha la
responsabilita' dopo il ministro della Giustizia Jeff Sessions ha
annunciato la sua astensione in merito. In passato Rosenstien ha
lavorato nel team che si e' occupato del caso Whitewater, lo
scandalo legato agli investimenti immobiliari di Bill e Hillary
Clinton in Arkansas scoppiato negli anni 1990.
Il New York Times critica Rosenstein ma gli riconosce la
"responsabilita' di salvaguardare la democrazia americana" e gli
chiede di nominare un consigliere speciale indipendente sul
Russiagate. (ANSA).
DRZ/DRZ
11-MAG-17 20:10 NNNN