Translate

giovedì 27 giugno 2019

- >>>ANSA/ Timori per la Merkel, di nuovo colpita dal tremore

>>>ANSA/ Timori per la Merkel, di nuovo colpita dal tremore (di Uski Audino) (ANSA) - BERLINO, 27 GIU - Angela Merkel ha un altro malore, il secondo in poco più di un settimana: la cancelliera torna a tremare per due lunghissimi minuti, durante la cerimonia per la nomina del nuovo ministro tedesco della Giustizia, Christine Lambrecht, al castello di Bellevue, mentre il presidente della Repubblica tedesca Frank-Walter Steinmeier tiene un discorso. I sintomi e la sequenza mostrata dalle immagini del video sono gli stessi di pochi giorni fa, quando venne colpita da un analogo fenomeno, finito sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo, durante l'esecuzione degli Inni nazionali mentre riceveva in Cancelleria la visita ufficiale del nuovo presidente ucraino. Diversamente da quella volta, quando la solennità del momento non permetteva a nessuno di muoversi, questa volta un collaboratore ha offerto alla Merkel un bicchiere d'acqua. Ma lei ha declinato. Quando il tremore si è pacato ed è tornata a muoversi, tutto è parso di nuovo normale, e anche nell'incontro successivo al Bundestag, appena mezz'ora dopo, la cancelliera è sembrata di nuovo in forma. Il portavoce di governo Steffen Seibert ha immediatamente cercato di stemperare le preoccupazioni dichiarando che "tutto avrà luogo come pianificato", perchè "la cancelliera sta bene". La Merkel è partita così all'ora di pranzo per il Giappone dove parteciperà, come previsto, al vertice del G20 di Osaka, e dove a margine degli incontri ufficiali dovrebbe avere dei colloqui con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il presidente russo Vladimir Putin. Un vertice che si annuncia difficile, si fa sapere da fonti di governo. Forse una spiegazione indiretta per giustificare lo stress che pesa sulla Merkel in questi giorni, unito al sudoku sulle nomine per i posti di vertice dell'Unione. Tuttavia, la preoccupazione per le condizioni di salute della cancelliera crescono. La settimana scorsa si era verificato il primo episodio di tremore davanti alle telecamere, durante la cerimonia all'aperto con gli onori militari per l'accoglienza del presidente ucraino Wolodymyr Zelensky a Berlino. In quell'occasione Merkel aveva dato la colpa alla disidratazione, velocemente rientrata dopo aver bevuto tre bicchieri d'acqua. Una spiegazione risultata convincente date le temperature sahariane di Berlino per l'eccezionale ondata di caldo di questi giorni, ancora più forte a mezzogiorno, quando si svolgeva la cerimonia in cancelleria. Ma questa seconda volta il malessere si è ripetuto in condizioni del tutto diverse: in una sala chiusa, con temperature molto più moderate. La Germania, e non solo, si interroga e preoccupa.(ANSA). YAU-PEN 2019-06-27 18:49

Nessun commento:

Posta un commento